Storia della funicolare

Dal sito http://www.varesefunicolari.org

GALLERIA FOTOGRAFICA

partenzaSul finire del 1800, Varese conobbe una notevole espansione turistica, culminata con l'apertura del Grand Hotel Excelsior e dell'Ippodromo. Nasceva quindi la necessita' dei avere collegamenti veloci all'interno delle citta': ecco allora i primi progetti per il collegamento del centro di Varese con il Sacro Monte.
I progetti erano due: il primo prevedeva il collegamento da Varese centro a Velate con un tram a cavalli per poi proseguire fino al Sacro Monte con una funicolare. Il secondo prevedeva la realizzazione di una tramvia di oltre 10 Km che, dal centro di Varese,arrivasse fino alla Rasa per poi salire al Sacro Monte. I due progetti, purtroppo, erano troppo ingenti per l'epoca e non vennero quindi
avviati.

 

 

 

varesestazionefunicolare2I varesini pero' non stettero a guardare e gente comune e ingegneri avanzarono proposte. Nel 1888, visto il clamore suscitato per il progetto di massima che prevedeva la realizzazione di una tramvia a semplice aderenza da Varese alla Prima Cappella e proseguio attraverso una funicolare a contrappeso ad acqua, venne fondata una societa' anonima per la realizzazione e l' esercizio della ferrovia. Purtroppo anche questa volta a causa dei costi, l'opera non venne realizzata.
Nel marzo del 1895 venne inaugurata la tramvia (che utilizzava motori elettrici per il suo funzionamento!) che conduceva dal centro fino alla localita' Robarello. Nel settembre si porto' a termine il tratto che conduceva alla Prima Cappella e nei primi mesi di attivita' le persone trasportate furono piu' di 400.000.

Compiuta la tramvia, si vedeva la necessita' di prolungae il tracciato fino alla valle del Vellone. Nel 1907 venne presentato a Roma la domanda per l'esecuzione dei lavori. Sempre nello stesso anno vennero avviati i lavori per la realizzazione della Funicolare. La stazione di partenza ed arrivo vennero realizzate in stile Liberty che in quegli anni caratterizzo' molte strutture presenti nel territorio varesino.

Nell'aprile del 1909 i lavori vennero terminati ed il 6 maggio 1909 venne inaugurato il primo ramo della funicolare di Varese. Nei primi otto mesi d'esercizio si registrarono circa 100.000 viaggiatori, cifra che si ripete' negli anni successivi. La vecchia funicolare era dotata di un argano il cui movimento era garantito da due motori asincroni trifase della potenza di 50KW con velocita'  massima di 5,5 Km/h.

 

Durante il secondo conflitto mondiale la funicolare divenne utile per il trasporto dei malati o feriti.

 

funicolaresacromontecavalcaviaNel dopoguerra, si avverti' la necessita' di rimodernare il servizio pubblico nella citta' di Varese e si inizio' a pensare ad un servizio automobilistico che sostituisse la tramvia e la Funicolare. Purtroppo, in quel periodo si sentiva la necessita' di cambiamenti e rinnovamento ed inoltre si inizio' a registrare un grave calo di viaggiatori. Il primo gennaio 1953 venne concesso il rinnovo del contratto a S.V.I.T. per soli sei mesi e il primo di settembre la funicolare venne chiusa.
L'idea di riaprire la Funicolare inizia ad essere presa in considerazione nel 1980, quando il traffico su strada incomincio' ad intensificarsi. Nel 1990 tale problema aumento sensibilmente e l'Amministrazione Comunale decise di chiudere al traffico la strada che conduceva al Sacro Monte. In quei frangenti si noto' come fosse necessario individuare un sistema di mobilita' alternativa che snellisse il traffico.

 

Nel 1994 venne presentato un progetto per la realizzazione della nuova Funicolare che venne approvato e completamente finanziato. Nel 1998 iniziarono i lavori che si conclusero nel 1999. Il 29 Luglio 2002, venne inaugurato il primo ramo della Funicolare di Varese.

 

Nei primi mesi di esercizio si vide un picco di presenza ( 100.000 in sei mesi ) tanto che si decise di tenere aperto l'impianto tutti i giorni dalle 7.00 alle 20.00. Nel 2003 l'impianto venne chiuso per avviare i lavori di ampliamento della galleria Gaggio e della strada di accesso alla stazione.
Nel 2005 la Funicolare riapri' e i bus potevano accedere alla galleria Gaggio e giungere direttamente alla stazione di valle.

 

DAL LIBRO DI FRANCESCO OGLIARI: "VARESE E I SUOI TRASPORTI"

 

Il 1°aprile 1910 viene sottoscritto presso la Sottoprefettura di Varese il Disciplinare per "costruire ed esercitare il prolungamento tramviario ad aderenza naturale di metri 1261, della tramvia Varese-Prima Cappella", sempre con scartamento di metri 1,100, dalla stazione della Prima Cappella fino alla localita' detta Vellone nonche' per una Tramvia Funicolare della lunghezza orizzontale di metri 350 e reale di metri 389, con scartamento metrico e con raddoppio centrale per l'incrocio "per giungere a Santa Maria del Monte presso il lavatoio pubblico all'ingresso del Paese". La linea funicolare "dovra' essere chiusa d'ambo i lati con una rete metallica dll'altezza di circa due metri".
Il 6 maggio 1909 il tronco della tramvia Prima Cappella-Vellone e la funicolare per il Sacro Monte entrano in funzione.
Nel gennaio 1953 il comune di Varese non riceve da Roma alcuna risposta per quanto riguarda la gestione diretta, gia'  approvata dal consiglio comunale, delle linee per il Sacro Monte e per il Campo dei Fiori.
Il contratto con la "Societa' Varesina per Imprese di Trasporti" (S.V.I.T.) e' scaduto.

 

Il 29 maggio "La Prealpina" comunica che non saranno piu' rinnovati gli abbonamenti per la tramvia Varese-Sacro Monte-Campo dei Fiori dal 30 giugno 1953 in quanto la S.V.I.T., dopo la scadenza del contratto avvenuta il 1° gennaio 1953, ha ottenuto il rinnovo per soli 6 mesi. Il 31 agosto 1953 la tramvia Varese-1^Cappella e la funicolare per il Sacro Monte cessano il servizio.
Il 16 maggio 1994 il consiglio comunale di Varese delibera il progetto di massima per la riattivazione e rimessa in servizio della funicolare per il trasporto pubblico di persone "Varese localita'  Vellone - Sacro Monte di Varese".
Il 29 luglio 2000 la funicolare riprende servizio sulla tratta "Vellone - Sacro Monte".