FAQ

Frequently Asked Question


DOMANDA RISPOSTA
1 Si richiede se la categoria OS30 possa essere eseguita anche da impresa in possesso dei categoria OG11. Chi è qualificato OG11 può fare l'OS30.
2 Si richiede se, trattandosi di gara sotto soglia comunitaria, oltre all'indicazione dei nominativi dei subappaltatori, come previsto dal punto 2 del disciplinare di raga, i subappaltatori stessi debbano presentare DGUE. Complilando l'allegato E non occorre effettuare il DGUE.
3 Essendo l’importo dell’appalto inferiore a quanto previsto all’art. 35 del D.lgs. 50/2016, è possibile evitare, in sede di presentazione dell’offerta, di proporre già i nomi dei potenziali subappaltatori? l'art. 105 comma 6 del D.lgs. 18.4.2016 n. 50  ultimo periodo prevede che il bando possa chiedere comunque l'indicazione della terna per cui è necessario indicarli.
4 Essendo l’importo relativo alla categoria OS30 inferiore al 15% dell’importo dell’appalto, è possibile affidarla in subappalto per l’intero importo onde evitare di ricorrere all’A.T.I.? Il quesito si fonda sul fatto che, a nostro avviso, la percentuale superiore al 10% implica solo il divieto del ricorso all’avvalimento, non avendo trovato alcunché che ne limiti il subappalto. l'art. 105 comma comma 5 del D.lgs. 18.4.2016 n. 50 prevede la subappaltabilità delle SIOS nel  limite del 30%. In applicazione del comma 11 dell'art. 89 del D.lgs. 18.4.2016 n. 50 l'art. 1 comma  2 del DM 10.11.2016 n, 248 prevede la non subappaltabilità oltre al limite del 30% e l'impossibilità di ricorrere al subappalto qualora le SIOS superino il limite del 10% ilo limite del 15% era previsto dal D.lgs. 12.4.2006 n. 163
5 Si può partecipare alla procedura in oggetto con le categorie OG1 classifica V e OS30 classifica II subappaltando il 30% della categoria OS30 a impresa qualificata nell'ambito del 30% dell'importo dei lavori? Sì, è possibile partecipare alla procedura in oggetto con le categorie OG1 classifica V e OS30 classifica II subappaltando il 30% della categoria OS30 a impresa qualificata nell'ambito del 30%  dell'importo dei lavori.
6 La categoria OS30 III può essere riconducibile alla OG11 III? Sì, la categoria OS30 III può essere riconducibile alla OG11 III
7

Se un'impresa è qualificata nella OG1 VIII, gli importi delle lavorazioni in OS18A-B e OS21 possono essere semplicemente subappaltate ad imprese qualificate andando ad incrementare la classifica V della OG1 richiesta?

8

Rilasciate attestato per la presa visione e sopralluogo?

Non è necessario essere accompagnati nell'effettuazione del sopralluogo e quindi non si rilascia attestato
9

L’Allegato E chiede di indicare candidati ad assumere il subappalto, si devono indicare tre nominativi per categoria oppure basta uno/due nominativi? Oppure dobbiamo indicarne tre  x coprire tutte le categorie che indichiamo di subappaltare?

La terna di subappaltatori va indicata per ciascuna delle lavorazioni che s'intendono subappaltare
10

Le categorie OS 18-A OS 18-B OS 21 sono subappaltabili, al 100% in quanto inferiori al 30% del totale dell’appalto, nel caso di subappalto  è corretto non indicare i subappaltatori in  quanto l’importo a base d’appalto è inferiore alla soglia comunitaria.

I Subappaltatori vanno indicati comunque
11

Si chiede se la valutazione dell’offerta tecnica del criterio N°2 “Miglioramento del comfort, della sicurezza e della gestione dell’opera”, e dei sub- criteri 2.1 e 2.2 a) ÷ e), sia di natura discrezionale o quantitativa, in quanto a pagina 11 e 12 del disciplinare di gara viene richiesto di produrre una relazione, oltre ad ulteriore documentazione tecnica e/o grafica, tali da far intendere che la valutazione delle proposte migliorative sia di natura discrezionale, mentre a pag. 17 dello stesso disciplinare, in cui vengono esplicitati i punteggi relativi al criterio suddetto, si evince che la valutazione dello stesso è quantitativa, ovvero  che, verrà assegnato un punteggio, differenziato a seconda dei sub-criteri, esclusivamente se l’impresa concorrente si impegna ad offrire quanto richiesto, al contrario, verrà assegnato un punteggio pari a 0 (zero). In quest’ultimo caso sembrerebbe sufficiente una semplice dichiarazione d’impegno per ottenere il massimo dei punteggi.

il punteggio viene attribuito con il sistema on/off 5 punti se offerto 0 se non offerto. 

La relazione serve unicamente a scopo informativo e per conoscere cosa viene offerto ma non è oggetto di valutazione come tale la relazione entrerà a far parte del contratto e la sottoscrizione del professionista abilitato è richiesta quale garanzia di fattibilità, in caso di aggiudicazione, di quanto proposto. Non è sufficiente, quindi, una mera dichiarazione d'impegno

12

Per le categorie che l'impresa intende indicare, nel caso si presenti solo un nominativo per categoria può andar bene lo stesso? Inoltre precisate che compilando l'allegato E non occorre da parte delle imprese indicate come subappaltatori compilare il DGUE,ma comunque la dichiarazione dell'art. 80 viene resa dall'impresa partecipante per conto di soggetti "estranei" e non ci sembra corretto tanto da assumersi tali responsabilità.

La norma prevede che sia indicata una terna non un solo subappaltatore per evitare il rischio che nel momento del subappalto quello indicato non possa o non voglia assumerlo.

La dichiarazione per conto del subappaltatore è prevista dall'art. 80 comma 1 del D.Lgs. 18.4.2016 n. 50 e presume che il con concorrente indichi subappaltatori preventivamente informati e conosciuti. 

Nei casi in  cui non sia obiettivamente possibile fare la dichiarazione per conto dei subappaltatori i medesimo potranno renderne una autonoma di eguale tenore

13 Si chiede di voler confermare che i  subappaltatori indicati dal concorrente nell'allegato E non devono rilasciare nessun documento attestante  il possesso dei requisiti di carattere generale, speciale ed economico.

Il documento attestante il possesso dei requisiti di carattere generale, speciale ed economico lo dichiara l'appaltatore. Se non può allora devono dichiararlo loro.

14

Si richiede se i subappaltatori indicati debbano creare il PASSOe ai fini della verifica dei requisiti.
In caso positivo, si richiede di specificare quale voce tra quelle disponibili debba essere selezionata in quanto non è prevista la specifica voce "subappaltatore".

non è richiesto
15 Si richiede se, nel caso di firma della documentazione da parte di un procuratore speciale, munito di procura i cui riferimenti ed il cui testo integrale risultano iscritti nel certificato del Registro delle Imprese, sia necessario allegare anche la copia conforme all'originale della predetta procura rilasciata dal notaio oppure se sia sufficiente allegare la sola dichiarazione sostitutiva del certificato camerale (riportante quanto sopra indicato).

come previsto dal disciplinare di gara:

 

8) Procura. Qualora siano state allegate dichiarazioni che compongono l’offerta sottoscritte da un procuratore (generale o speciale), l’operatore economico deve allegare copia della procura notarile (generale o speciale) che attesti i poteri del sottoscrittore.

 

la copia non è richiesta autentica

16

Si chiede che venga chiarito il contenuto di cui alla sezione C - punto 1)-  lett. c) del discipilinare di gara , circa la possibilità di eseguire direttamente le lavorazioni delle categorie SIOS:  OS21, OS18-A, OS18-B, anche se  non in possesso delle relative qualificazioni, con riferimento alla categoria prevalente, in quanto tutte di importo inferiore al 10% dei lavori ( evitando cosi' l'indicazione della terna di subappaltatori).

I lavori delle categorie: OS30 possono essere eseguite dall’appaltatore se in possesso delle qualifiche S.O.A.: OS30 cl. 3. In caso contrario l’appaltatore potrà avvalersi dell’A.T.I. ovvero di consorzio ordinario. Non è ammesso l’avvalimento ai sensi dell’art. 89 comma 11 del D.Lgs. 12.4.2016 n.. 50.  La OG 11 sostituisce la OS30 ma in assenza di classifica adeguata deve subappaltare obbligatoriamente il 30%. Il limite per  le SIOS da niovo codice è il 10%.